30 anni dalla caduta del muro di Berlino
In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla caduta del muro di Berlino, allo slogan “Basta muri” che in tutta Italia ha mobilitato decine di migliaia di studenti in centinaia di iniziative, Città di Castello è stata l’unica città a coinvolgere tutte le scuole, dai servizi per l’infanzia agli istituti secondari di secondo grado. Circa 6 mila giovani da zero a 19 anni che hanno condiviso l’obiettivo di promuovere e sostenere la cultura del rispetto, dell’incontro, del dialogo, della solidarietà, della pace e della difesa dei diritti umani fondamentali. E i nostri ragazzi del Patrizi Baldelli Cavallotti c’erano.
 

Gli studenti dell’Istituto Patrizi Baldelli Cavallotti hanno voluto celebrare Il Trentennale della caduta del muro di Berlino partecipando all’evento cittadino Basta Muri che si inserisce all’interno del Progetto di Educazione alla Cittadinanza che vede coinvolti attivamente tutti gli Istituti Scolastici di Città di Castello, il Comune, L’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria, la Provincia di Perugia e Il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani.

L’organizzazione della giornata è stata curata dalle classi quinte che hanno coordinato l’Assemblea di Istituto nelle tre sedi e hanno presentato i loro lavori a tutto l’uditorio presente.

Per l’occasione una rappresentanza dell’Istituto ha, inoltre, curato presso la sede Baldelli l’Installazione artistica “Basta Muri” , che rimarrà esposta a ricordo della giornata.

Con grande piacere per l’ampio sostegno ricevuto i referenti del progetto colgono l’occasione per ringraziare tutti i docenti che in questo periodo hanno partecipato all’organizzazione trattando in classe la tematica e supportando gli studenti nella realizzazione dei lavori; ringraziano, inoltre, i tecnici che hanno collaborato con i ragazzi e, infine, tutti gli studenti delle classi quinte che hanno dato il loro contributo alla realizzazione dell’evento.

“È stato davvero molto bello vedere tante forze e tante idee che hanno cooperato insieme per un progetto comune” hanno confessato i docenti coinvolti e la Dirigente Scolastica “ Siamo una grande squadra!”.

 
 
 
 

Pubblicata il 11 novembre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.